Norme e specifiche tecniche per il collegamento idraulico dell'addolcitore d'acqua
Postato da Gino Paolini il 10/10/2020

norme tecniche collegamento idraulico addolcitore acqua.jpg

Segui la nostra guida e scopri come installare il tuo addolcitore d'acqua a regola d'arte!

Scelta del locale adibito all'installazione dell'addolcitore d'acqua.

L’addolcitore acqua deve essere installato preferibilmente in un locale ben chiuso, aerato, protetto dalla pioggia battente, dalle intemperie, dal gelo e al riparo dai raggi solari. Sistemare l’addolcitore in una posizione di facile accesso per il caricamento del sale, per la pulizia del pre-filtro a cartuccia e per tutte le altre operazioni di manutenzione ordinaria. Verificare che nelle immediate vicinanze della zona prevista per l’installazione dell'addolcitore d'acqua sia presente una presa di alimentazione elettrica e un tubo o collettore fognario per lo scarico dell'acqua di lavaggio. Verificare inoltre che sia sempre possibile collegare a scarico anche il raccordo di troppo pieno del serbatoio del sale o in alternativa installare un sistema antiallagamento.

La distanza fra l’addolcitore d'acqua e lo scarico deve essere sempre la più corta possibile. Se il punto di scarico è situato in posizione sopraelevata rispetto all’addolcitore, non superare mai un dislivello max. di 3 mt. Installare l’addolcitore e le sue connessioni (scarico compreso) in condizioni tali da permettere che la temperatura ambiente sia compresa tra +1°C e +49°C. La superficie d’appoggio deve essere perfettamente pulita, piana, liscia e senza corpi sporgenti che potrebbero danneggiare irreparabilmente il contenitore della salamoia. Nel caso in cui l’addolcitore d'acqua alimenti direttamente una caldaia, onde evitare un eccessivo riscaldamento dello stesso, assicurarsi che vi sia una distanza di almeno 3 metri di tubazione fra l’uscita dell’addolcitore e l’ingresso della caldaia. Quando invece l’addolcitore è installato all’aperto, devono essere considerati diversi fattori:

  • Luce solare diretta. I materiali plastici oltre ad indebolirsi si schiariscono e perdono colore nel tempo alla luce solare diretta. Qualora fosse necessario collocare l’apparecchio sotto la luce del sole diretta è indispensabile proteggerlo con una copertura da esterni.

  • Temperatura. Temperature estremamente fredde o estremamente calde danneggiano i componenti interni dell’addolcitore d'acqua. Le temperature sottozero fanno ghiacciare l’acqua nella valvola centralizzata causando un danno fisico alle parti interne così come nell’impianto idraulico. Le alte temperature influenzano il timer e il display potrebbe divenire illeggibile. Una copertura protettiva dovrebbe aiutare nelle applicazioni ad alte temperature.

  • Insetti. L’addolcitore d'acqua è progettato per essere protetto in aree non critiche da tutto, ad eccezione degli insetti più piccoli che annidandosi all'interno dei componenti elettromeccanici potrebbero causare malfunzionamenti.

  • Umidità. L'addolcitore d'acqua non è progettato per sopportare umidità estrema o spruzzi d’acqua provenienti dal basso, ad esempio: nebbia fitta costante, vicinanza ad ambienti corrosivi, spruzzi diretti verso l’alto da nebulizzatori o impianti di irrigazione.

installazione addolcitore acqua a regola arte.jpg

Norme da seguire e consigli pratici per il collegamento idraulico dell'addolcitore d'acqua.

In ottemperanza a quanto disposto dalla legge 37/08, il collegamento idraulico dell’addolcitore acqua deve essere eseguito esclusivamente da un professionista abilitato all’installazione di impianti idraulici, rispettando le norme del Decreto Ministeriale n° 25/2012 e relative norme UNI 8065 per la sicurezza degli impianti. Le seguenti istruzioni sono fornite a titolo informativo e in ogni caso non abilitano l’utente a eseguire autonomamente l’installazione.

L'addolcitore d'acqua è idoneo a trattare esclusivamente acque distribuite dall’acquedotto pubblico e in ogni caso acque rispondenti ai criteri di potabilità, per questo motivo, i parametri chimici, chimico-fisici e microbiologici dell’acqua di alimentazione devono essere conformi a quanto prescritto dal Decreto Legislativo n° 31 del 2 Febbraio 2001.

Il collegamento idraulico deve essere eseguito in entrata, in uscita e in scarico dall'addolcitore d'acqua:

  • Entrata = entrata acqua di alimentazione (acqua grezza).
  • Uscita = uscita acqua trattata (acqua addolcita).
  • Scarico = scarico acqua di rigenerazione resine (acqua di lavaggio).
  • Troppo pieno = eventuale scarico perdite acqua per malfunzionamento addolcitore. 

A monte dell’addolcitore d'acqua deve essere installato obbligatoriamente un filtro a cartuccia di sicurezza di idonee dimensioni e nei casi in cui l’acqua di alimentazione sia superiore a 5 bar (max. consentito), deve essere installato anche un adeguato riduttore di pressione, per evitare che le forti sollecitazioni e i “colpi d’ariete” generati dall’eccessiva pressione vadano a provocare danneggiamenti e malfunzionamenti all’apparecchiatura. La cartuccia filtrante installata nel filtro di sicurezza deve essere del tipo in rete lavabile di plastica o metallica (inox) in grado di trattenere particelle sospese di dimensioni non inferiori a 50 micron.

E’ inoltre obbligatorio installare un sistema di valvole by-pass per escludere l’addolcitore dalla rete idrica in caso di avaria e/o per effettuare le eventuali operazioni di manutenzione. Le valvole di by-pass isolano l’apparecchio dal sistema idrico e consentono l’utilizzo momentaneo di acqua non trattata

A tal scopo deve essere realizzato un sistema composto da tre valvole manuali complete di valvola di non ritorno sull’entrata dell’acqua di alimentazione e punti di prelievo per analisi acqua prima e dopo le apparecchiature. In ogni caso l’installazione dell’addolcitore dovrà essere eseguita a regola d’arte, facendo inoltre attenzione a staffare adeguatamente le tubazioni, onde evitare che le stesse vadano a gravare sul corpo valvola dell’addolcitore acqua. A scopo informativo la seguente figura mostra uno schema tipico di installazione con i principali componenti necessari per l’installazione a regola d’arte dell’addolcitore d'acqua.
 

schema collegamento idraulico addolcitore acqua.jpg
Posted in: ADDOLCITORI